Giovedì, 21 Aprile 2016 15:07

Riforma contenzioso tributario: CdL anche nel giudizio di appello

 E' critica la posizione del Consiglio Nazionale in merito alla proposta di legge n. 3734 dell’8 aprile scorso, che riguarda la delega al governo per la riforma della giustizia tributaria con la istituzione delle sezioni specializzate tributarie dei tribunali e la soppressione delle commissioni tributarie provinciali e regionali.

La lettera r), dell’unico articolo di cui si compone la proposta, conferma la possibilità di patrocinare davanti alle sezioni specializzate tributarie di primo grado in composizione monocratica ai soggetti appartenenti alle medesime categorie per le quali la legislazione vigente, alla data di entrata in vigore della presente legge, consente l'assistenza tecnica, tra cui i Consulenti del Lavoro. Ma per i giudizi in appello restringe la possibilità di patrocinio solo agli iscritti negli albi professionali degli Avvocati o dei Dottori Commercialisti. "Stiamo già monitorando il percorso parlamentare di questo provvedimento che è chiaramente viziato per il non completo coinvolgimento dei Consulenti del Lavoro", afferma la Presidente CNO Marina Calderone nella lettera inviata ai Presidenti provinciali.  "La nostra funzione di difensori davanti alle Commissioni Tributarie - precisa - è ormai consolidata e non vi è alcuna ragione per variarla. Vigileremo affinché la professionalità dei Consulenti del Lavoro non venga intaccata".

0
0
0
s2smodern