Venerdì, 12 Febbraio 2016 10:53

Nigi (Confsal): "La scuola deve educare i giovani al lavoro"

Numerosi gli strumenti con cui i giovani possono addentrarsi nel mondo del lavoro. Dai tirocini di Garanzia Giovani agli incentivi per l’imprenditoria giovanile, dai programmi di inserimento per valorizzare le competenze digitali ai percorsi di alternanza scuola-lavoro. Ma, forse gli incentivi da soli non bastano senza un'adeguata formazione ed istruzione. Ne è convinto Paolo Nigi, Segretario generale della Confsal - Confederazione generale dei Sindacati autonomi dei lavoratori -, secondo cui il ruolo della scuola deve tornare ad essere centrale per poter educare i giovani a sviluppare le loro eccellenze e ad affrontare il lavoro di domani.

Guarda il servizio 

Notizie correlate: Sistema duale al via la sperimentazione - Un'istruzione più seria per l'occupabilità dei giovani

 
0
0
0
s2smodern