Lunedì, 02 Dicembre 2013 00:00

Esonero IMU 2013 sul'abitazione principale con beffa finale

Sono molti infatti i contribuenti che dovranno pagarla ugualmente dopo la pubblicazione nella gazzetta ufficiale di sabato scorso del decreto legge 133/2013 in materia di IMU.
Il provvedimento prevede, infatti, che sia dovuta, seppure in parte, nel caso in cui il comune dove è ubicato l'immobile abbia previsto un aumento dell'aliquota base, prevedendo che il pagamento andrà effettuato entro il 16 gennaio 2014.

Sono infatti numerosi i comuni che hanno deliberato tale innalzamento e fra essi ricordiamo anche molte grandi città dove vivono gran parte dei cittadini del Paese.
Va sottolineato che rimane invece fissata al 16 dicembre 2013, la scadenza del saldo per gli immobili diversi dall'abitazione principale. Coloro che possiedono immobili che costituiscono l'abitazione principale, pertanto, sono chiamati alla cassa ed i professionisti che li assistono costretti all'ennesimo tour de force per procedere ai necessari calcoli ed adempimenti. Infatti, ancora non è possibile effettuare i calcoli in quanto i Comuni potranno deliberare nuove aliquote fino al 9 dicembre.
Insomma, un caos totale, oltre a costi inattesi.

0
0
0
s2smodern