Venerdì, 20 Febbraio 2015 13:53

La crisi non giustifica l'omissione Iva

La crisi di liquidità non è una motivazione sufficiente per non effettuare i versamenti delle imposte dovute dal datore di lavoro se non si dimostra che quest'ultimo si è adoperato per ovviare alla mancanza di risorse economiche per estinguere il suo debito. Così, la Cassazione Penale, con sentenza n. 7429 del 19 febbraio 2014, ha ribaltato, con rinvio, l'ordinanza di annullamento del sequestro per equivalente che era stato disposto nei confronti dei beni del legale rappresentante di una ditta individuale, indagato per il reato di omesso versamento di ritenute certificate e di Iva.

Leggi tutto

0
0
0
s2smodern