Giovedì, 04 Marzo 2021 14:25

Inps, ripresa contributi sospesi entro il 16 marzo

Con il messaggio n. 896 del 2 marzo 2021 l’Inps illustra le modalità con cui è possibile effettuare i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali sospesi per via dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ai sensi dei decreti legge n. 137/2020, n.149/2020, n. 157/2020 e successive modificazioni, entro il 16 marzo 2021. L’Istituto specifica che tali versamenti potranno avvenire in unica soluzione, senza applicazione di sanzioni e interessi, o con rateizzazioni fino ad un massimo di quattro rate mensili di pari importo (non inferiore ai 50 euro), sempre senza sanzioni e interessi, con il versamento della prima rata comunque entro il 16.03.2021. Nel messaggio vengono fornite, inoltre, le indicazioni operative relative alle modalità di versamento dei contributi sospesi (compresi quelli relativi alla quota a carico dei lavoratori) riferite alle diverse Gestioni previdenziali: aziende con dipendenti; committenti tenuti al versamento dei contributi alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge n. 335 dell’8 agosto 1995; aziende con natura giuridica privata che inviano le denunce di manodopera agricola dei lavoratori iscritti alla sezione agricola del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD); lavoratori agricoli autonomi; aziende con natura giuridica privata con dipendenti iscritti alla Gestione pubblica.

Notizie correlate: Contributi autonomi agricoli: sospesa scadenza 16 febbraio 2021 - Federazioni e associazioni sportive: ripresa contributi sospesi - Sisma Ischia: modalità di ripresa versamenti sospesi

0
0
0
s2smodern