Martedì, 05 Gennaio 2021 17:10

Milleproroghe 2021

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.323 del 31 dicembre 2020 il dl n. 183/2020, il cosiddetto decreto "Milleproroghe", recante "Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi, di realizzazione di collegamenti digitali, di esecuzione della decisione (UE, EURATOM) 2020/2053 del Consiglio, del 14 dicembre 2020, nonché in materia di recesso del Regno Unito dall'Unione Europea". Nel testo vengono prorogati i termini di alcuni provvedimenti legati allo stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, fino alla data di cessazione dello stato di emergenza in questione e, comunque, non oltre il 31 marzo 2021, con la previsione che le relative disposizioni vengano attuate nei limiti delle risorse disponibili autorizzate a legislazione vigente. Tra queste, la proroga della procedura semplificata di smart working prevista dal D.L. n. 34/2020 (convertito con modificazioni dalla legge 77/2020). Posticipato di un anno, dal 1° gennaio 2021 al 1° gennaio 2022, il termine per l’adeguamento dei registratori telematici per la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri al Sistema tessera sanitaria. Rinviata al mese di febbraio, inoltre, la partenza della lotteria degli scontrini, precedentemente prevista per il 1° gennaio 2021, e confermato lo stop fino al 30 giugno 2021 all’esecuzione degli sfratti per morosità. Restano invece confermate per tutto il 2021 le norme eccezionali in tema di svolgimento di esami di Stato di abilitazione all'esercizio delle professioni, introdotte dall'articolo 6, commi 1 e 2, del D.L. n. 22/2020 (convertito con modificazioni dalla legge n. 41/2020). La maggior parte dei provvedimenti riguarda interventi in ambito medico-sanitario (disposizioni in materia di professioni sanitarie e permanenza in servizio del personale sanitario, potenziamento delle reti di assistenza territoriale, etc...), misure per la protezione dei lavoratori e della collettività (come la facilitazione dell’acquisizione di dispositivi di protezione e medicali), misure in ambito scolastico e universitario e sulla disciplina applicabile agli intermediari bancari e finanziari insediati nel Regno Unito post Brexit. Tra le novità a livello previdenziale, invece, la sospensione dei termini per le contribuzioni di previdenza e assistenza sociale obbligatoria della L. n. 335/1995, dal 31 dicembre 2020 fino al 30 giugno 2021, con ripresa della decorrenza dalla fine del periodo di sospensione.

Notizie correlate: Il Milleproroghe è legge - Decreto Milleproroghe: le proposte dei CdL - In GU il Decreto Milleproroghe 2020

0
0
0
s2smodern