Stampa questa pagina
Lunedì, 23 Novembre 2020 13:00

Inps conferma: versamenti sospesi anche per Campania e Toscana

Con il messaggio n. 4361 del 20 novembre 2020, l’Inps conferma l’interpretazione data da Fondazione Studi Consulenti del Lavoro lo scorso 16 novembre dell’articolo 13, comma 1, del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, come specificato dall’articolo 11 del decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149, che prevede la sospensione dei termini relativi ai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali in scadenza nel mese di novembre 2020, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'INAIL, ivi comprese le rate relative alle rateazioni dei debiti in fase amministrativa concesse dall’Inps.
L’Istituto, infatti, cambiando linea rispetto a quanto disposto con la circolare n. 129/2020, afferma che i datori di lavoro che abbiano unità produttive od operative in Regioni o Province autonome che, nel corso del mese di novembre 2020, dovessero essere ricomprese nelle c.d. zone rosse, in forza di nuove Ordinanze del Ministro della Salute, potranno beneficiare della sospensione limitatamente ai termini per il versamento delle rate non ancora scadute nel mese di novembre 2020 relative alle rateazioni dei debiti in fase amministrativa concesse dall’Inps. Dunque, in particolare, anche Campania e Toscana, diventate rosse con l’Ordinanza del Ministero della Salute del 13 novembre scorso, potranno godere della sospensione dei versamenti fino al 16 marzo 2021.

Notizie correlate: Le sospensioni tributarie e contributive del “Ristori bis” Proroga Inps per i versamenti in scadenza lunedì 16 novembre

0
0
0
s2smodern