Mercoledì, 30 Settembre 2020 09:02

Convalida dimissioni lavoratore padre con figlio fino a 3 anni

In merito alla convalida delle dimissioni del lavoratore padre entro i 3 anni di età del figlio, in conformità con il principio espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza n. 11676/2012, appare necessario che il datore di lavoro sia a conoscenza della situazione familiare del lavoratore, in ragione di pregresse comunicazioni trasmesse anche per finalità diverse dalla fruizione del congedo di cui all’articolo 28, D.Lgs. 151/2001, o del congedo obbligatorio di cui all’articolo 4, comma 24, lettera a), L. 92/2012. A chiarirlo è l'Ispettorato Nazionale del Lavoro con nota prot.749 del 25 settembre 2020 con cui - in relazione alle richieste di chiarimenti sulla corretta interpretazione dell’art. 55, commi 4, D.Lgs. n. 151/2001 - si esprime in materia di convalida delle dimissioni presentate dal lavoratore padre durante i primi tre anni di vita del bambino. In particolare, l'Ispettorato ha sottolineato che la convalida va sempre effettuata, a prescindere dalla fruizione del congedo di paternità, avendo cura, in tale caso, di verbalizzare una dichiarazione del lavoratore, secondo cui il datore di lavoro è a conoscenza della propria situazione familiare anche in virtù di comunicazioni o richieste di diverso tenore.

Notizie correlate: INL: modulo per richiesta online dimissioni/risoluzioni - INL: le attività che possono essere svolte da remoto - INL: prime indicazioni sul D.L. “Agosto” 

0
0
0
s2smodern