Giovedì, 24 Settembre 2020 15:10

Stp escluse dal contributo a fondo perduto

I contributi a fondo perduto, previsti dall'art. 25 del D.L. n. 34/2020, cosiddetto "Rilancio", non spettano alle associazioni tra professionisti (Stp) iscritti agli Ordini che, qualora abbiano già fruito del contributo in esame, devono procedere alla restituzione del finanziamento. A chiarirlo è l'Agenzia delle Entrate con interpello n. 377 del 18 settembre 2020. L'Amministrazione finanziaria aveva già fornito indicazioni in merito al predetto contributo con le circolari n. 15/E del 13 giugno, n. 22/E del 21 luglio e n. 25/E del 20 agosto. In particolare, con la circolare n. 22/E, l'Agenzia aveva evidenziato che i professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria non erano da ritenersi inclusi fra i fruitori del contributo. Conseguentemente, - si legge - gli studi associati composti da tali soggetti, non acquisendo autonomia giuridica rispetto ai singoli soggetti, ne restano esclusi. L'Agenzia precisa infine che, in applicazione di quanto disposto dall'art. 10, comma 3, della Legge n. 212/2000, non saranno irrogate sanzioni qualora la violazione dipenda da obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull'ambito di applicazione della norma tributaria.

Notizie correlate: AdE: circolare "multiquesito" sul Decreto Rilancio - Contributo a fondo perduto: nuovi chiarimenti - Restituzione contributo fondo perduto: pronti i codici tributo

0
0
0
s2smodern