Mercoledì, 09 Settembre 2020 10:58

Prorogate al 7 ottobre le misure anti-Covid

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.222 del 7 settembre scorso il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 settembre 2020 contenente ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19 e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, "recanti misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19", che proroga al prossimo 7 ottobre le misure precauzionali per contrastare e contenere il diffondersi del virus contenute nel DPCM 7 agosto 2020 e nelle ordinanze del 12 e 16 agosto 2020 del Ministro della Salute, concernenti i rientri sul territorio nazionale; l’obbligo di sottoporsi a tampone; la chiusura delle discoteche e degli stadi e l’obbligo di indossare dispositivi di protezione individuale nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico e in tutti quelli in cui non sia possibile garantire il mantenimento del distanziamento.

Tra le novità del nuovo provvedimento, l'ingresso nel territorio nazionale mediante autocertificazione per chi proviene dai Paesi ancora “off limits” per raggiungere il domicilio/abitazione/residenza di una persona anche non convivente, con la quale vi sia una "comprovata e stabile relazione affettiva". Inoltre, le istituzioni scolastiche, ferma restando la ripresa delle attività dei servizi educativi e dell’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado secondo i rispettivi calendari, dovranno continuare a predisporre ogni misura utile all'avvio nonché al regolare svolgimento dell'anno scolastico 2020/2021, anche sulla base delle indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-COV-2 contenute nell'Allegato D del decreto.

Negli allegati sono poi recepite le linee guida per il trasporto pubblico - che stabiliscono le modalità di informazione agli utenti nonché le misure organizzative da attuare nelle stazioni, negli aeroporti e nei porti, al fine di consentire lo svolgimento di un servizio indispensabile per l’esercizio delle funzioni pubbliche e delle attività private -, il trasporto scolastico dedicato, gli spostamenti da e per l'estero e sono contenute le misure previste dal protocollo per la gestione di casi confermati e sospetti nelle aule universitarie.

Notizie correlate: Congedo Covid-19: istruzioni aggiornate - Bonus professionisti: le differenze tra regimi contabili - Delibere ENPACL, ampio dissenso per il diniego dei Ministeri vigilanti

0
0
0
s2smodern