Venerdì, 07 Agosto 2020 10:36

Emersione rapporti di lavoro, il CNO precisa modalità presentazione istanze

Ad integrazione della comunicazione trasmessa a tutti i Consigli Provinciali l’8 giugno u.s., il Consiglio Nazionale dell’Ordine, considerati i vari quesiti pervenuti sull’argomento in oggetto, a seguito di specifica interlocuzione con la Direzione Centrale per le Politiche dell'immigrazione e dell'asilo del Ministero dell’Interno, precisa le modalità per la profilazione del Consulente del Lavoro. Al link https://nullaostalavoro.dlci.interno.it sono indicate le procedure da seguire per i CdL che intendono registrarsi al portale. Lo stesso Consulente dovrà, contestualmente alla registrazione sul sito del Ministero a mezzo Spid, al fine di abbinare il proprio profilo allo status di Consulente del Lavoro, inoltrare richiesta al Consiglio Provinciale di appartenenza (e non al terminale nazionale dell’Ente) che, come previsto dal Protocollo di Intesa in corso di validità tra il Consiglio Nazionale, il Ministero dell’Interno e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, trasmette alla Prefettura di competenza i modelli 7 e 8, necessari ai fini della trasformazione del profilo da “privato” a quello di CdL. Nelle more della conclusione di tale procedura, il Consulente del Lavoro potrà, comunque, iniziare ad operare senza alcuna limitazione e presentare istanze tramite il sistema informatico dello Sportello Unico per l’Immigrazione.

Leggi la comunicazione

Modello 7

Modello 8

Notizie correlate: Emersione rapporti di lavoro: CdL abilitati già dal 2007 - Emersione dei rapporti di lavoro irregolare

0
0
0
s2smodern