Martedì, 21 Luglio 2020 17:00

CIGD plurilocalizzate, domande telematiche dal 24 luglio

A partire dal prossimo 24 luglio, sarà disponibile sul portale Inps la procedura informatica per la presentazione delle domande di proroga dei trattamenti di cassa integrazione da parte delle aziende plurilocalizzate, ai sensi dell'art. 22 del D.L. n. 18/2020. Inoltre, in considerazione dei nuovi e più stringenti termini previsti dal D.L. n. 52/2020 per la presentazione delle istanze, in ragione dei tempi tecnici di realizzazione delle procedure di gestione, in fase di prima applicazione, le aziende, con riferimento ai periodi i cui termini di trasmissione fossero già scaduti, potranno utilmente inviare le relative istanze entro e non oltre 15 giorni dalla data di rilascio della procedura. È quanto comunicato dall'Istituto con il messaggio n. 2856 del 17 luglio. Ai fini dell’erogazione dei trattamenti di cassa integrazione in deroga, i datori di lavoro con unità produttive situate in 5 o più Regioni o Province autonome che siano stati autorizzati con decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’intero periodo spettante (22, 13 e 9 settimane rispettivamente per le aziende delle c.d. zone rosse, delle c.d. regioni gialle, e del restante territorio nazionale) possono presentare istanza all'Inps per richiedere una proroga della prestazione seguendo le modalità fornite nel messaggio n. 2489/2020. Conseguentemente, i datori di lavoro che siano stati autorizzati per l’intero periodo spettante possono presentare domanda all’Istituto per un ulteriore periodo di 5 settimane, decorrenti dal 23 febbraio al 31 agosto 2020, e, una volta integralmente fruite le citate 5 settimane, per eventuali ulteriori 4 settimane per periodi fino al 31 ottobre 2020. I datori di lavoro ai quali siano stati invece autorizzati periodi inferiori a quelli sopra evidenziati (22/13/9 settimane) devono presentare istanza per il completamento delle settimane spettanti al Ministero del Lavoro, preliminarmente alla richiesta all’Istituto delle ulteriori 5 ed eventuali successive 4 settimane. L'Istituto, infine, fornisce indicazioni sulle tipologie di pagamento, ricordando che è prevista anche la possibilità di anticipare la prestazione e recuperarne l’ammontare con il sistema del conguaglio contributivo.

Notizie correlate: CIGD: istruzioni e modalità di pagamento anche delle settimane aggiuntive - Cig in deroga Covid: chiarimenti ministeriali - CIGD plurilocalizzate: domande con sistema ticket

0
0
0
s2smodern