Venerdì, 26 Giugno 2020 13:02

Due mesi in più per NASpI e DIS-COLL

Le prestazioni di disoccupazione NASpI e DIS-COLL, in scadenza tra il 1° marzo e il 30 aprile 2020, ai sensi dell'art. 92 del Decreto Rilancio, sono prorogate per ulteriori due mesi a decorrere dal giorno di scadenza, a condizione che il percettore non sia beneficiario: delle indennità previste dal D.L. n. 18/2020, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 27/2020;  delle indennità Covid-19 di cui all’art. 84 del D.L. n. 34/2020; delle misure a favore dei lavoratori domestici e dei lavoratori sportivi di cui agli artt. 85 e 98 del citato decreto. A fornire le istruzioni amministrative in materia di proroga delle indennità, nonchè in materia di rioccupazione con contratti a temine con datori di lavoro nel settore agricolo da parte di percettori, tra l’altro, delle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL (promozione del lavoro agricolo), è l'Inps con la circolare n. 76 del 23 giugno 2020 informando che non sarà necessario presentare alcuna documentazione specifica. Inoltre, qualora il percettore maturi i requisiti per la pensione di vecchiaia o anticipata durante il periodo di estensione delle indennità, queste ultime non saranno oggetto di proroga. In materia di rioccupazione con contratti a temine con datori di lavoro nel settore agricolo da parte di percettori, come previsto dall'art. 94 del D.L. n. 34/2020 e considerata l'emergenza sanitaria, i percettori di ammortizzatori sociali (limitatamente al periodo di sospensione a zero ore della prestazione lavorativa) nonché i percettori di indennità NASpI e DIS-COLL e di Reddito di cittadinanza possono stipulare con datori di lavoro del settore agricolo contratti a termine non superiori a 30 giorni, rinnovabili per ulteriori 30, senza subire la perdita o la riduzione dei benefici previsti, nel limite di 2.000 euro per l’anno 2020.

Notizie correlate: Inps, precisazioni su lavoratori agricoli percettori di RdC - Al licenziato per GMO spetta la Naspi - Proroga termini per domande NASpI, DIS-COLL e disoccupazione agricola

0
0
0
s2smodern