Stampa questa pagina
Martedì, 23 Giugno 2020 11:39

Le Novità Normative della Settimana dal 15 al 21 giugno 2020

Regolamento in materia di anticipo del TFS/TFR

È stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 150 del 15 giugno 2020, il Decreto del presidente del consiglio n. 51 del 11 giugno 2020, recante il Regolamento in materia di anticipo del TFS/TFR (indennità di fine servizio e trattamento di fine rapporto), in attuazione dell’articolo 23, comma 7, del decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26.

 

Ulteriori misure urgenti in materia di trattamento di integrazione salariale, nonché' proroga di termini in materia di reddito di emergenza e di emersione di rapporti di lavoro

È stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 151 del 16 giugno 2020, il Decreto legge n. 52 del 16 giugno 2020 contenente ulteriori misure urgenti in materia di trattamento di integrazione salariale.

Il provvedimento prevede l’immediata possibilità, per i datori di lavoro interessati, di fruire delle 4 settimane di cassa integrazione già previste dal Decreto Rilancio, nel caso in cui le prime 14 siano state già fruite.  La finalità è garantire la continuità della cassa integrazione ai datori di lavoro che hanno esaurito le 14 settimane con causale Covid-19 già previste (9 dal Decreto Cura Italia, ulteriori 5 dal Decreto Rilancio).

Il datore di lavoro può anticipare le 4 settimane di cassa integrazione anche prima del 1° settembre, ma può richiederle solo dopo aver usato interamente le prime 14 settimane.

 

Revisione triennale dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 147 dell’11 giugno 2020, il Decreto 1 giugno 2020 del Ministero del Lavoro riguardante la revisione biennale dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo.

L’aggiornamento dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo in rendita pensionistica avrà decorrenza dal 1° gennaio 2021.

 


INPS

 

Sospensione dei pignoramenti

L’Inps, con il  messaggio n. 2479 del 17 giugno 2020, illustra la sospensione degli obblighi di accantonamento derivanti dai pignoramenti presso terzi, nel periodo intercorrente tra il 19 maggio (data di entrata in vigore del Decreto Rilancio) e il 31 agosto, effettuati dall’Agente di riscossione.

La fruizione della sospensione riguarda tutte le prestazioni a sostegno del reddito erogate dall’INPS, in sostituzione della retribuzione o a seguito della cessazione del rapporto di lavoro.

 

Prime indicazioni sulla gestione delle nuove domande di CIGO e assegno ordinario, rilascio domanda INPS di CIG in deroga

L’INPS, con il messaggio n. 2489 del 17 giugno 2020, informa che il 18 giugno 2020 saranno rilasciate le funzionalità relative alla nuova domanda INPS di richiesta della cassa integrazione in deroga, quelle relative alla domanda di anticipazione da parte dell’INPS dei trattamenti di integrazione salariale richiesti dall’azienda con pagamento diretto, nonché la nuova versione della procedura “Nuova gestione dell’istruttoria per domande CIGO”.

Nel caso in cui venga richiesto il pagamento diretto da parte dell’INPS all’interno delle sopracitate procedure di domanda, sarà contestualmente possibile chiedere anche l’anticipazione del 40%, selezionando l’apposita opzione che sarà automaticamente impostato sul “SI”. Di conseguenza, ove si ritenesse di non voler accedere al beneficio dell’anticipazione, deve essere espressamente indicata l’opzione di rinuncia.

La selezione dell’opzione “SI” renderà obbligatoria la compilazione anche dei seguenti dati:

- codice fiscale dei lavoratori interessati dal trattamento di integrazione salariale;

- IBAN dei lavoratori interessati;

- ore di cassa integrazione, ovvero di assegno ordinario, specificate per ogni singolo lavoratore.

 

Bonus baby sitter e centri estivi ulteriori precisazioni

L’Inps, con la circolare n. 73 del 17  giugno 2020, ha reso noto ulteriori indicazioni sul bonus per l’iscrizione ai centri estivi o in alternativa per servizi di baby-sitting, un bonus per l’iscrizione ai centri estivi e/o ai servizi integrativi per l’infanzia

In particolare chi ha già usufruito dei 15 giorni di congedo parentale straordinario, quello introdotto dal decreto Cura Italia, potrà richiedere il bonus centri estivi o i voucher per i servizi di baby-sitting per un importo pari a 600 euro o 1.000 euro. Le due misure restano alternative tra loro, ma parzialmente cumulabili.

 

Domande di CIG in deroga per aziende plurilocalizzate

L'INPS, con il messaggio n. 2503 del 18 giugno 2020, precisa che per la presentazione delle domande per il trattamento di cassa integrazione in deroga per aziende plurilocalizzate, l’azienda provvede a inviare la domanda di integrazione salariale con il sistema del ticket all’INPS accedendo ai servizi per aziende e consulenti, utilizzando il link CIG e Fondi di Solidarietà – CIG Straordinaria e Deroga, selezionando “CIG Straordinaria e Deroga”.

Le domande devono essere trasmesse dalle aziende in relazione alle singole unità produttive censite dall’INPS, anche qualora il decreto concessorio abbia autorizzato unità operative.

Il flusso di gestione, in questo modo, consente il monitoraggio del rispetto del limite massimo del periodo di sospensione concedibile di cassa integrazione in deroga, pari a 9 o 13 settimane, il cui conteggio viene effettuato per singola unità produttiva dell’azienda.

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Chiarimenti ai fini della fruizione del contributo a fondo perduto

L’Agenzia delle Entrate,con la circolare n. 13 del 13 giugno 2020, interviene ancora in materia di contributi a fondo perduto.

L'Agenzia delle entrate, fornisce un elenco esauriente dei beneficiari, precisando alla fine, che tra questi rientrano le imprese esercenti attività agricola  o commerciale, anche se svolte in forma di impresa cooperativa. Il contributo è erogato all’imprenditore agricolo e può essere fruito anche dalle società tra professionisti, poiché il reddito dalle stesse prodotto si qualifica come reddito d’impresa.

La circolare, inoltre, chiarisce che la fruizione del beneficio è destinata al singolo contribuente, a prescindere dalla circostanza che eserciti contestualmente più di un’attività ammissibile alla fruizione del contributo, ferma restando la sussistenza degli ulteriori requisiti. Il documento di prassi precisa che l’agevolazione spetta anche a chi esercita attività d’impresa o di lavoro autonomo (o sia titolare di reddito agrario) anche se lavoratore dipendente o pensionato, in relazione alle attività ammesse al contributo stesso.

 

Imbarcazioni da diporto: luogo della prestazione dei servizi

Con il provvedimento del 15 giugno 2020 l’Agenzia delle entrate, in attuazione di quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2020, definisce le modalità e la documentazione necessarie per dimostrare l’effettiva fruizione e l'effettivo utilizzo delle prestazioni servizi, riguardanti le imbarcazioni da diporto.

A sollecitare una norma specifica per individuare il luogo di tassazione ed evitare le doppie imposizioni, l’Unione europea.

 

Isa: la circolare con i chiarimenti

Con la circolare n. 16  del 16 giugno 2020, l’Agenzia delle entrate fornisce i chiarimenti relativi al secondo anno di applicazione degli Isa.

Nella circolare sono illustrate le novità inserite nel decreto di fine 2019, con il quale sono stati evoluti 89 Isa e in quello di febbraio 2020, con cui gli indici sintetici di affidabilità fiscale sono stati integrati per tenere conto, come stabilisce il comma 2 dell’articolo 9-bis del Dl n. 50/2017, “di situazioni di natura straordinaria, anche correlate a modifiche normative e ad andamenti economici e dei mercati, con particolare riguardo a determinate attività economiche o aree territoriali”.

 

Bonus vacanze: le istruzioni operative

Con il provvedimento del 17 giugno 2020, l'Agenzia delle entrate, sentito l’Inps e acquisito il parere favorevole dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, fornisce le indicazioni operative sugli aventi diritto, le modalità di fruizione e tutti i passi da compiere per richiedere, attivare e utilizzare il bonus vacanze

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE –  INTERPELLO

Risposta n. 183 del 12 giugno 2020 – acquisto di mezzi nautici per svolgere attività di soccorso nelle acque dei laghi e in zone limitrofe

L’acquisto di un mezzo nautico che verrà utilizzato da un Comitato, avente le stesse finalità della Croce rossa italiana, per svolgere attività di soccorso nelle acque del lago e nelle zone limitrofe, non potrà beneficiare della non imponibilità ai fini Iva

 

Risposta n. 184 del 12 giugno 2020 – cedolare secca in sede di proroga del contratto

Il contribuente che ha stipulato nel 2019 un contratto di affitto a uso non abitativo, per il quale non è stata esercitata l’opzione della cedolare secca, può fare richiesta per l’applicazione di tale regime agevolativo presentando il modello Rli trenta giorni prima della scadenza della proroga del contratto.

 

Risposta n. 185 del 12 giugno 2020 – Bonus facciate - lavori di restauro della facciata esterna e dei balconi

Valido il “bonus facciate” per le spese sostenute per il rifacimento del parapetto in muratura, della pavimentazione, della verniciatura della ringhiera in metallo e del ripristino del sotto-balcone e del frontalino. Escluso, invece, dall’agevolazione fiscale il rifacimento del terrazzo, che svolge, al pari del lastrico solare, una funzione di copertura “orizzontale” dell’edificio.

 

Risposta n. 186 del 12 giugno 2020 – attività di manutenzione discarica

Gli interventi eseguiti da una società per mettere in sicurezza permanente una discarica e risolvere così i problemi di fuoriuscita di percolato e il conseguente inquinamento ambientale non possono fruire dell’aliquota Iva ridotta, pari al 10% se non sono inserite in un progetto di bonifica firmato dall’autorità competente.

 

Risposta n. 187 del 12 giugno 2020 – Liquidazione IVA di gruppo - requisito del controllo di maggioranza 

La Srl incorporante non può procedere alla liquidazione dell’Iva di gruppo, già dal 2020, perché non possiede la maggioranza delle azioni delle società incorporate “almeno” dal 1° luglio 2019. Anche se i soci e le partecipazioni da questi detenute sono gli stessi, non si configura un passaggio senza soluzione di continuità nella posizione giuridica di controllo.

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE PRINCIPIO DI DIRITTO

Principio n. 7 del 19 giugno 2020 - rimborso oneri retributivi e previdenziali anticipati/sostenuti per il personale con contratto di somministrazione a tempo determinato

Non sono sottoposte a Iva le somme erogate a titolo di rimborso degli oneri retributivi e previdenziali sostenuti/anticipati per il personale con contratto di somministrazione a tempo determinato, corrisposte dalla società mandante (committente finale) alla ditta incaricata con mandato senza rappresentanza

L’omologazione e la conseguente esclusione dall’Iva riguarda soltanto la natura oggettiva dei servizi offerti, tutt’altro discorso va fatto per la loro qualificazione soggettiva

0
0
0
s2smodern