Lunedì, 15 Giugno 2020 15:00

Inps, precisazioni su lavoratori agricoli percettori di RdC

Il percettore del Reddito di Cittadinanza, che stipuli con datori di lavoro del settore agricolo contratti a termine non superiori a 30 giorni, rinnovabili per ulteriori 30 giorni e nel limite di 2.000 euro per l’anno in corso, non è tenuto alla trasmissione del modello “RdC/PdC – com Esteso” per la comunicazione dei redditi percepiti. A comunicarlo è l'Inps con messaggio n. 2423 del 12 giugno 2020 precisando che in tali casi non si verifica alcuna perdita o riduzione dei benefici previsti, ai sensi dell'art. 94 del D.L. n. 34/2020. Ad esempio - spiega l'Istituto - un percettore di RdC, che svolge attività di lavoro agricolo subordinato con contratto a termine dal 1° giugno al 30 giugno 2020 e con un reddito di 800 euro, non è tenuto ad effettuare alcuna comunicazione, anche qualora venga confermato per il mese di luglio con il medesimo reddito. In caso di ulteriore rinnovo, invece, il lavoratore deve comunicare i redditi presunti, in virtù del superamento del periodo massimo di durata del rapporto di lavoro previsto dalla legge.

Notizie correlate: Modi, tempi e requisiti per accedere al REm - RdC e PdC: come modificare i propri dati - Covid-19, domande Rdc e PdC anche tramite sito Inps

0
0
0
s2smodern