Martedì, 09 Giugno 2020 16:30

Al via il credito d’imposta su affitti d'azienda e ad uso non abitativo

Dal 6 giugno è possibile utilizzare il credito d’imposta al 60% del canone mensile per la locazione, il leasing o la concessione di immobili ad uso non abitativo destinati allo svolgimento di attività industriali, commerciali, artigianali, agricole e al 30% del canone nei casi di contratti di affitto d’azienda. In particolare, l'importo da prendere a riferimento è quello versato nel periodo d'imposta 2020 per ciascuno dei mesi di marzo, aprile e maggio ed è comunque necessario che il canone sia stato corrisposto. A comunicarlo è l'Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 32/E con cui ha istituito il codice tributo “6920”, che consente alle imprese la compensazione con modello F24, utilizzando i servizi telematici delle Entrate. Con la circolare n. 14/2020 del 6 giugno 2020, invece, l'Agenzia fornisce i primi chiarimenti sull’utilizzo della misura agevolativa prevista dall’articolo 28 del decreto Rilancio: dall'ambito soggettivo a quello oggettivo di applicazione del credito; dai requisiti che i soggetti esercenti attività economica devono attestare alla misura del beneficio, sino alle modalità di fruizione del credito. Il documento di prassi si sofferma inoltre sui beneficiari. includendo anche i forfetari e gli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, che svolgono attività istituzionale di interesse generale.

Notizie correlate: 26° Forum Lavoro/Fiscale: pagina speciale - Cessione del credito di imposta eco e sisma bonus - AE, online il vademecum sul Decreto Rilancio

0
0
0
s2smodern