Lunedì, 18 Maggio 2020 15:02

Inps, codici di conguaglio via Pec

Per agevolare le aziende che fruiscono degli ammortizzatori sociali previsti dagli artt. 13, 14 e 15 del D.L. n. 9/2020 e degli artt. 19, 20, 21 e 22 del D.L. n. 18/2020, nell’individuazione dei codici da esporre per la corretta compilazione delle denunce UniEmens, l’Inps ha disposto l’invio di comunicazioni Pec alle aziende, tramite Comunicazione Bidirezionale, con oggetto “Comunicazione sulle autorizzazioni-conguagli CIG”, e notifiche via email ai rispettivi intermediari, contenenti i codici di conguaglio associati alle autorizzazioni. A comunicarlo è l'Inps con il messaggio n. 1997 del 14 maggio 2020.  Il codice di conguaglio - si legge - è visualizzabile all’interno del “Cassetto previdenziale Aziende” > “Dati complementari” accedendo all’applicazione “Cruscotto Cig e Fondi di Solidarietà”, nell’ambito dei Servizi per le Aziende e consulenti. Inoltre, per le imprese interessate agli adempimenti afferenti i periodi di integrazione salariale a pagamento diretto, è necessario inviare il modello “SR41”, semplificato, finalizzato al calcolo e alla liquidazione della prestazione. Il flusso UniEmens, per i lavoratori che godono della prestazione a pagamento diretto per l’intero mese, deve essere valorizzato esclusivamente con il codice “LAVSTAT NR00” senza l’indicazione delle settimane e dell’evento figurativo. Diversamente, se i periodi di integrazione salariale a pagamento diretto interessino una frazione di mese, il flusso dovrà essere compilato con le consuete modalità.

Notizie correlate: Domande Cigd per imprese plurilocalizzate - Integrazioni salariali: IBAN errato non sospende pagamento - Integrazioni salariali e indennità di malattia

0
0
0
s2smodern