Mercoledì, 13 Maggio 2020 17:05

Cessione del credito di imposta eco e sisma bonus

È possibile cedere il credito derivante dalle detrazioni per le riqualificazioni energetiche (eco bonus) e per la messa in sicurezza degli edifici (sisma bonus) anche solo parzialmente, in tempi diversi o dopo aver già utilizzato in compensazione alcune rate del credito stesso. A chiarirlo è l’Agenzia delle Entrate con la risposta ad interpello n. 126 dell’8 maggio 2020. In particolare, l’Agenzia spiega che è possibile cedere il credito anche parzialmente in favore di soggetti diversi (eventualmente mantenendone per sé una parte); cedere il credito in tempi diversi e dopo aver già utilizzato in compensazione alcune rate del credito (o parte di esse), che naturalmente non saranno più cedibili. Inoltre, cedere le rate che non sono ancora utilizzabili in compensazione, fermo restando che il cessionario (o i cessionari, in caso di cessioni parziali a soggetti diversi) utilizzerà in compensazione i crediti ricevuti secondo l’originaria dislocazione temporale delle rate maturate in capo al cedente. Il cessionario (o i cessionari) della società istante - precisa infine - non potrà ulteriormente cedere il credito a soggetti terzi.

Notizie correlate: AE: istituiti codici tributo per eco e sisma-bonus

0
0
0
s2smodern