Giovedì, 16 Aprile 2020 16:12

D.L. 23/2020: il vademecum dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate attraverso un vademecum pubblicato sul proprio portale illustra le disposizioni contenute nel decreto legge n. 23 dell’8 aprile 2020, cosiddetto "Decreto liquidità", che ha previsto, tra le varie disposizioni, anche misure urgenti in materia fiscale e contabile per garantire liquidità alle imprese. Lo scopo dell’Amministrazione finanziaria è, in particolare, sintetizzare per punti i provvedimenti previsti dall’Esecutivo. A partire dalla sospensione dei versamenti per imprese e lavoratori autonomi (di cui all’art. 18 del D.L.) che, fatti salvi alcuni parametri, sono differiti al 30 giugno in un’unica soluzione o rateizzabili in 5 tranche di pari importo a decorrere dal mese di giugno; poi, la non effettuazione delle ritenute d’acconto su redditi da lavoro autonomo (art. 19), anch’esse posticipate, al 31 luglio se pagate in soluzione unica o a decorrere con prima rata a luglio se divise in 5 rate di pari importo. E ancora, la riduzione degli acconti IRPEF, IRES e IRAP dovuti per l’anno 2020 (art. 20); la rimessione in termini per i versamenti in scadenza il 16 marzo 2020 (art. 21); la proroga dei termini di consegna e trasmissione telematica della CU 2020 (art. 22) per i sostituti d’imposta e quella della validità del DURC (art. 23) per le imprese appaltatrici, sub-appaltatrici o affidatarie che ne detengono l’obbligo. Infine, specifiche schede chiarificatrici sulla sospensione dei termini per ottenere i requisiti richiesti per le agevolazioni sulla prima casa, sulla semplificazione del versamento dell’imposta di bollo per le e-fatture, sui crediti d’imposta per spese di sanificazione e acquisto dispositivi di sicurezza e protezione per l’azienda e sull'assistenza fiscale a distanza per il modello 730.

Notizie correlate: "Decreto liquidità" in vigore: le misure per le imprese - Decreto liquidità primo passo per dare fiducia alle imprese - Rinvio delle CU? Non più utile oggi

0
0
0
s2smodern