Lunedì, 09 Marzo 2020 16:58

DPCM 8 marzo 2020: CNO chiede chiarimenti al Ministro Patuanelli

Il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro ha inviato una lettera al Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, per chiedere chiarimenti interpretativi su quanto disposto dall'art. 1, comma 1, lettera a) del DPCM 8 marzo 2020, a seguito delle pressanti richieste pervenute agli iscritti da parte delle numerosissime realtà imprenditoriali assistite e operanti nelle aree interessate dalle limitazioni previste dal decreto. In particolare, la Categoria ha chiesto come interpretare il significato concreto da assegnare alla disposizione normativa citata, che consente lo spostamento da e verso nonché all’interno dei territori indicati dal comma 1, fra l'altro quando “motivati da comprovate esigenze lavorative”. Nella comunicazione inviata al Ministro il Consiglio Nazionale dell'Ordine ha domandato, in particolare, se il significato da assegnare alla previsione sia da intendere "nel senso della eccezionalità e residualità della possibilità di tale riconoscimento e della necessità di fornire specifica documentazione in tal senso o se – come appare invero dalla lettura in combinato disposto con la lettera o) della medesima disposizione – tale eventualità sia comunque riconosciuta in ogni caso in cui, per effetto di qualsiasi esigenza lavorativa, occorra comunque accedere o muoversi all’interno delle zone sottoposte a contenimento rafforzato, a prescindere da qualsiasi specificazione del tipo di attività lavorativa (ad esempio sia essa di natura subordinata, autonoma o professionale) e senza la necessità di particolari certificazioni in tal senso".

Notizie correlate: Coronavirus: le richieste del Consiglio Nazionale dell’Ordine

0
0
0
s2smodern