Giovedì, 30 Gennaio 2020 10:02

Opzione donna: in pensione prima ma con assegno ridotto

In pensione prima ma con l’assegno decurtato: anche quest’anno le lavoratrici che, al 31 dicembre 2019, abbiano maturato i requisiti, potranno accedere alla misura “opzione donna” grazie alla proroga disposta dalla Legge di Bilancio 2020. A chiarire quando e come è possibile l’uscita anticipata dal mondo del lavoro, il settimanale “F” dello scorso 28 gennaio, con il contributo dell’esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, Antonello Orlando. Oltre ai requisiti anagrafici (almeno 58 anni per le dipendenti e 59 per le artigiane e commercianti) e contributivi (35 anni versati ad un’unica gestione previdenziale), bisogna infatti considerare che l’assegno pensionistico avrà un taglio irreversibile dal 20 al 40 per cento.

Notizie correlate: Opzione donna: al via le domande - Riscatto di laurea agevolato senza limiti di età - Legge di Bilancio 2020 in GU: le principali novità

0
0
0
s2smodern