Venerdì, 13 Dicembre 2019 16:45

Pace fiscale: le prossime scadenze

Per non perdere i benefici della pace fiscale, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione riepiloga sul proprio sito le prossime scadenze sia per chi ha aderito alla rottamazione-ter sia per i beneficiari del saldo e stralcio che hanno pagato quanto già dovuto nei termini previsti.

Per quanto riguarda la rottamazione-ter, chi ha presentato domanda di adesione entro il 30 aprile deve versare le prossime rate entro il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre di ciascun anno. Coloro che sono rientrati automaticamente nella definizione agevolata dovranno invece pagare le restanti rate al 31 luglio e al 30 novembre degli anni successivi a decorrere dal 2020. Sulla base dei piani di dilazione ricevuti dall’Agenzia entro il 30 giugno scorso, i pagamenti dovranno avvenire utilizzando i bollettini allegati alla “Comunicazione delle somme dovute”. Ancora, se la domanda è stata presentata entro il 31 luglio e il contribuente ha scelto di dilazionare il debito, sono possibili due soluzioni: qualora si sia optato per il piano quinquennale di 17 rate consecutive, i versamenti restanti devono avvenire con scadenza 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre di ciascun anno a decorrere dal 2020; se si è scelto un massimo di 9 rate, per gli stessi carichi sia stata già richiesta la rottamazione-bis ma non risultino pagate, entro il 7 dicembre 2018, le rate di luglio, settembre e ottobre 2018, le restanti rate scadono il 28 febbraio, il 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre degli anni 2020 e 2021.

Per quanto riguarda il saldo e stralcio,in caso di pagamento rateale, le successive rate sono così suddivise: 20% con scadenza il 31 marzo 2020; 15% con scadenza il 31 luglio 2020; 15% con scadenza il 31 marzo 2021; il restante 15% con scadenza il 31 luglio 2021. Ma attenzione: nel caso il debito fosse già oggetto di dilazione alla data di scadenza della prima rata del piano, la precedente rateizzazione sarà revocata e non sarà più possibile ottenerne una nuova.

Notizie correlate: Lavoratori impatriati: chiarimenti sul regime speciale - Conversione premi risultato: quando rileva per il fisco? - AE: istituiti codici tributo per eco e sisma-bonus

0
0
0
s2smodern