Stampa questa pagina
Martedì, 29 Ottobre 2019 16:53

Le Novità Normative della Settimana dal 21 al 27 ottobre 2019

Disposizioni urgenti per l'accelerazione e il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti da eventi sismici

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 250 del 24 ottobre 2019 il Decreto Legge n. 123 del 24 ottobre 2019, che introduce ulteriori interventi urgenti per l’accelerazione e il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti da eventi sismici. nei territori che, a più riprese, sono stati colpiti dai terremoti in Centro Italia a partire dal 24 agosto 2016. All’articolo 8 relativo alle proroghe dei termini, il comma 2 specifica che il pagamento delle somme relative alle ritenute fiscali e a contributi previdenziali e assistenziali, nonché ai premi per l'assicurazione obbligatoria, sospeso da agosto 2016 a dicembre 2017, va effettuato entro il prossimo 15 gennaio, nella misura del 40% dell’importo dovuto. Link
 

INPS

Richiesta per l’applicazione della maggiore aliquota e/o per la rinuncia alle detrazioni d’imposta

L’INPS, con il messaggio n. 3853 del 24 ottobre 2019, ricorda che i beneficiari delle prestazioni pensionistiche e previdenziali interessati all’applicazione dell’aliquota più elevata degli scaglioni annui di reddito o al non riconoscimento, in misura totale o parziale, delle detrazioni d’imposta per reddito, di cui all’articolo 13 del TUIR, sono tenuti a darne comunicazione all’Inps ogni anno.
L’INPS comunica, inoltre, che, a partire dal 15 ottobre 2019, è possibile acquisire le suddette richieste anche per il periodo d’imposta 2020. Link


Codici contratto all’interno del flusso Uniemens. Modifiche dal periodo di paga novembre 2019

L’INPS, con il messaggio n. 3850 del 24 ottobre 2019, comunica l’istituzione, con decorrenza dal periodo di paga novembre 2019, di nuovi codici dell’elemento <CodiceContratto> di <DenunciaIndividuale> del flusso di denuncia Uniemens. Link


Modifica del periodo di validità dell’ISEE corrente e ampliamento delle fattispecie in cui può essere richiesto

L’INPS, con il messaggio n. 3835 del 23 ottobre 2019, informa delle novità introdotte dal decreto Crescita (Decreto Legge 30 aprile 2019, n. 34) che ha esteso il periodo di validità dell’ISEE corrente ampliando le fattispecie in cui può essere richiesto.
Inoltre, specifica che l’articolo 28-bis del decreto Crescita ha stabilito che i due requisiti per richiedere l’ISEE corrente, vale a dire una variazione della situazione lavorativa ovvero una variazione, superiore al 25%, dell’indicatore della situazione reddituale, diventano tra loro alternativi e non più cumulativi.
Inoltre, il periodo di validità dell’ISEE corrente viene esteso da due a sei mesi, che decorrono dalla data di presentazione del modello sostitutivo.
La nuova disciplina dell’ ISEE corrente si applica agli ISEE presentati dal 23 ottobre 2019. Link

 

MINISTERO DEL LAVORO

 

Contratto di espansione nuove indicazioni da parte del Ministero

Con la Circolare n. 18 del 17 ottobre 2019, il Ministero del lavoro fornisce chiarimenti sulla possibilità di accedere alla pensione anticipata prevista dal contratto di espansione, da parte di imprese di settori non rientranti nel campo di applicazione della CIGS, ma che comunque tutelano i lavoratori con fondi di solidarietà bilaterali.
La Circolare precisa, in particolare, che le imprese non rientranti nel campo di applicazione della CIGS, ma che comunque assicurano ai lavoratori tutele attraverso i fondi di solidarietà bilaterali, possano accedere esclusivamente alla prestazione di cui al comma 5 dell'art. 41 del D.lgs. n. 148/2015: un'indennità mensile - erogata dal datore di lavoro - eventualmente integrata dall'indennità NASpI commisurata al trattamento pensionistico lordo, maturato dal lavoratore al momento della cessazione del rapporto di lavoro. Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

 

Aggiornamento del modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali

Con un unico provvedimento dell’Agenzia delle entrate Prot. n. 728796 del 21 ottobre 2019, sono stati aggiornati il modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali , le relative istruzioni di compilazione  e le specifiche tecniche  per la trasmissione telematica. La precedente  potrà essere utilizzata ancora per sessanta giorni dalla pubblicazione del provvedimento. Link


Codice Terzo Settore: applicabilità delle disposizioni fiscali

L’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 89 del 25 ottobre 2019, chiarisce che se un ente iscritto nei Registri Onlus, organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale, previsti dal Codice del terzo settore , entro il termine ivi indicato, non proceda all’adeguamento del proprio statuto alle disposizioni inderogabili contenute nello stesso decreto legislativo, può continuare, fino all’entrata in funzione del Registro unico nazionale del terzo settore, ad applicare le disposizioni fiscali previgenti in materia di Onlus, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale. Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE – INTERPELLO

 

Risposta n. 419 del 23 ottobre 2019  - corrispettivi elettronici pagamento con buoni pasto

Nel caso in cui il cliente fornisca il controvalore in buoni pasto come pagamento del corrispettivo, ai fini della memorizzazione e trasmissione dei dati alla stessa Agenzia, l’importo va indicato nel documento commerciale emesso per certificare l’operazione, ma tra i corrispettivi non riscossi. In seguito, con l’emissione della fattura elettronica alla società di emissione dei buoni pasto, il corrispettivo parteciperà alla liquidazione IVA del periodo. Link

 

Risposta n. 420 del 23 ottobre 2019 – corrispettivi elettronici e ventilazione dell'IVA

Qualora si eserciti una attività nella cd. ventilazione dei corrispettivi, nell’ambito delle quali l’aliquota Iva non può essere indicata nel documento commerciale poiché la ripartizione tra le differenti aliquote avviene solamente in sede di liquidazione periodica, è ammessa la possibilità di inserire nel documento commerciale la dicitura “AL – Altro non Iva” in luogo dell’aliquota Iva. Link

 

Risposta n. 421 del 23 ottobre 2019 - chiarimenti in merito alla procedura di liquidazione dell'IVA di gruppo

Può accedere alla procedura di liquidazione dell’Iva di gruppo, anche  una società di capitali estera che, in qualità di sub-holding della società capogruppo straniera, da cui è essa stessa controllata, riveste il ruolo intermedio di società controllante di ulteriori compagini. Alla procedura in argomento, infatti,  possono accedere anche società residenti in altri Stati Ue, ma a condizione che il soggetto non residente sia in possesso di tutti i requisiti previsti dal DM 13 dicembre 1979 e che lo stesso sia identificato, ai fini Iva, in Italia per il tramite di una stabile organizzazione, con un rappresentante fiscale ai fini Iva o mediante identificazione diretta. Link

 

Risposta n. 422 del 24 ottobre 2019 - Agevolazioni fiscali disabil

Godono dell’Iva agevolata al 4% e del diritto alla detrazione Irpef per intero gli acquisti di elettrodomestici e mobili volti a facilitare l’autosufficienza, l’integrazione e la comunicazione interpersonale della persona portatrice di handicap con l’ambiente, se corredati dalla certificazione medica dalla quale risulti il rapporto funzionale tra la tipologia della menomazione e la sovvenzione richiesta. Link

 

Risposta n. 426 del 24 ottobre 2019 - Realizzazione e successiva rivendita di unità immobiliari – Esercizio reddito d'impresa

L’attività di realizzazione e successiva rivendita di unità immobiliari deve considerarsi imprenditoriale, dal momento che l'intervento sul complesso immobiliare effettuato risulta finalizzato non al proprio uso o a quello della propria famiglia, ma alla realizzazione e successiva vendita a terzi, avvalendosi di un'organizzazione produttiva idonea, e svolgendo un'attività protratta nel tempo. Link

 

Risposta n. 428 del 25 ottobre 2019 – Dipendenti comandati presso altra Amministrazione

Il dipendente in posizione di comando presso un’altra pubblica amministrazione deve ricevere dalla propria amministrazione di provenienza la Certificazione unica che comprende sia il trattamento fondamentale, corrisposto dall’ente di appartenenza, che il salario accessorio erogato dall’amministrazione presso cui è in servizio. Nel caso, infatti, di più sostituti d’imposta pubblici le operazioni di conguaglio sono obbligatorie e gli uffici secondari devono comunicare all’ufficio principale entro la fine dell’anno, e comunque non oltre il 12 gennaio dell’anno successivo, l’ammontare delle somme corrisposte, l’importo di eventuali contributi previdenziali e assistenziali, compresi quelli a carico del datore di lavoro, nonché le ritenute effettuate. Link

 

Risposta n. 429 del 25 ottobre 2019 – Trattamento fiscale applicabile al reddito derivante dall'esercizio di un'attività professionale, prodotto in Italia da un soggetto residente in Svizzera

La Convenzione Italia-Svizzera contro le doppie imposizioni sancisce una potestà impositiva esclusiva dello Stato di residenza, sempreché il professionista non disponga abitualmente nell'altro Stato contraente di una base fissa per l'esercizio delle sue attività, in tale eventualità si applica la tassazione concorrente che consente anche allo Stato della fonte, oltre allo Stato di residenza, di tassare i redditi attribuibili a tale base fissa. Link

 

Risposta n. 431 del 25 ottobre 2019 – Detrazioni per interventi di riduzione del rischio sismico (cd. sisma bonus). Data di inizio procedure autorizzatorie

La detrazione per la riduzione del rischio sismico  riguarda le spese sostenute per interventi le cui procedure autorizzatorie sono iniziate dopo il 1° gennaio 2017. La fruizione delle nuove detrazioni è ammessa soltanto se le procedure autorizzatorie sono iniziate dopo la sua entrata in vigore. Link

0
0
0
s2smodern