Stampa questa pagina
Sabato, 22 Dicembre 2018 11:30

“Ritratti del coraggio. Lo stato italiano e i suoi magistrati”

“Ritratti del coraggio. Lo Stato italiano e i suoi magistrati” è il titolo del libro curato dal Magistrato Stefano Amore, edito dalla casa editrice Nuova Scienza. Il volume è stato presentato lo scorso 20 dicembre presso la Corte d’Appello di Roma.

Giuristi, avvocati, procuratori, giudici raccontano le storie delle vittime della mafia e del terrorismo che negli anni, in Italia, sembra non aver risparmiato nessuno. Le stragi di Capaci e di via D’Amelio, così come “Tangentopoli” – spiega Stefano Amore nell’introduzione del libro -, hanno rappresentato un momento di svolta, che ha fatto sperare nella riscossa dello Stato. Tuttavia, nuove generazioni criminali sono cresciute, adattandosi ai cambiamenti del sistema. Non a caso, ancora nel 2018 – ricorda Amore - l’Indice di Percezione della Corruzione (CPI), elaborato annualmente dall’organizzazione non governativa “Transparency International”, ha collocato l’Italia come fanalino di coda tra i paesi dell’Unione Europea, alla 57sima posizione della graduatoria mondiale, alle spalle del Ruanda e della Namibia. Il libro ripercorre le storie di chi si è opposto alle logiche criminali proprio per far comprendere a tutti, specie ai più giovani, quegli elementi che consentano di apprezzare l'architettura istituzionale, il ruolo della giurisdizione e il senso delle previsioni della Carta Costituzionale. Il libro può essere acquistato sul sito www.iritrattidelcoraggio.it.

Leggi l’anteprima del libro

Notizie correlate: Incontro tra la presidente Calderone e il Ministro di Giustizia Bonafede

0
0
0
s2smodern