Mercoledì, 29 Agosto 2018 09:41

Società sportive, prestazioni occasionali con il Libretto famiglia

Con circolare n. 95 del 14 agosto 2018, l’Inps ha fornito indicazioni per l'applicazione delle nuove norme introdotte dalla Legge di Bilancio 2018, per l’utilizzo delle prestazioni occasionali da parte delle società sportive professionistiche di cui alla legge n. 91/1981. L’Istituto ha chiarito che possono essere considerate prestazioni occasionali anche le attività lavorative svolte per le società sportive dagli steward negli impianti sportivi a condizione che i compensi dei prestatori non superino i 5.000 euro annui.

Tali società – si legge nella circolare - possono accedere alle prestazioni occasionali effettuando le dichiarazioni di prestazioni lavorative tramite le modalità operative previste per il Libretto Famiglia. In particolare, al termine della prestazione lavorativa e comunque non oltre il terzo giorno del mese successivo a quello di svolgimento della prestazione stessa, l’utilizzatore, tramite la piattaforma telematica Inps o avvalendosi dei servizi di Contact Center, comunicherà i dati identificativi del prestatore, il luogo di svolgimento della prestazione, il numero di titoli utilizzati per il pagamento della prestazione, la durata, l’ambito di svolgimento e le altre informazioni per la gestione del rapporto. Per ogni ora di prestazione lavorativa sono applicati gli obblighi retributivi e contributivi previsti per il Libretto Famiglia.

Nella circolare n. 95, inoltre, maggiori informazioni sull’utilizzo della procedura, sui limiti dei compensi che possono essere percepiti da ogni singolo prestatore di lavoro e utilizzatore e, infine, sui profili sanzionatori. Ulteriori istruzioni operative sono state infine fornite con messaggio Inps n. 3193 del 24 agosto 2018, con il quale l’Istituto ha informato che a partire dal 6 settembre 2018 le società di calcio professionistiche potranno gestire i rapporti di lavoro occasionale degli addetti alla sorveglianza negli stadi di calcio (steward) attraverso la piattaforma informatica “Prestazioni Occasionali”.Nel messaggio l’Istituto ha ricordato ai lavoratori di effettuare quanto prima la registrazione sulla piattaforma. In aggiunta, di far effettuare alle società di il versamento della provvista destinata a finanziare il compenso del lavoratore e i contributi previdenziali.

Notizie correlate: Dal tavolo tecnico Inps-CNO le novità per le assunzioni agevolate - Prestazioni occasionali le regole dell'Inps - Lavoro occasionale: attenzione a limiti e divieti

0
0
0
s2smodern